ERBORISTERIA

Cistite, i sintomi e i rimedi naturali migliori per farla passare

LEGGI IN 3'

La cistite è una delle infezioni urinarie più diffuse, soprattutto fra noi donne, a causa della nostra conformazione fisica genitale che, rispetto agli uomini, offre meno "barriere" all'ingresso dei microrganismi (la nostra uretra è decisamente più breve). La vescica si infiamma, a causa di un attacco batterico o virale e l'infezione, se non curata in modo efficace e tempestivo, può anche diffondersi ai reni.

I sintomi della cistite più comuni

La cistite, va detto, non è un nemico silenzioso, ma è anzi piuttosto fastidioso. La sua presenza ci costringe infatti a fronteggiare una serie di sintomi piuttosto antipatici e dolorosi, che possono permanere anche giorni dopo la cura antibiotica, solitamente a base di Monuril. Di seguito i più diffusi.

  • Dolore e bruciore nella zona pelvica
  • Dolore o bruciore nella zona renale
  • Bisogno frequente di urinare
  • Sensazione di dolore e bruciore durante la minzione
  • Pressione e fitte al basso ventre
  • Urine torbide
  • Spotting e/o presenza di sangue nelle urine

Come ogni infezione, anche la cistite può provocare febbre, brividi e nausea. A seconda del fastidio, chi è colpito da cistite farà anche fatica a trovare una posizione che non provochi dolore e certamente avrà difficoltà a stare seduto.

Cistite, i rimedi naturali più efficaci

Posto che la cistite è un'infiammazione che non va assolutamente sottovalutata e, nei casi più gravi, necessita di una terapia antibiotica adeguata, se vogliamo rendere vita dura ai batteri che l'hanno scatenata, possiamo provare anche alcuni rimedi naturali molto efficaci. Innanzi tutto ricordiamoci di bere molto, in modo da diluire l'urina e la carica batterica.

In particolare, oltre all'acqua naturale, preferibilmente a basso residuo fisso, teniamo sempre con noi del succo di mirtillo rosso, uno dei rimedi green più famosi contro la cistite. Affinché abbia effetto è necessario acquistare prodotti senza zucchero e organici o meglio ancora prendere mirtilli rossi freschi e farne spremute da bere subito.

L'acidità del succo di mirtillo fa letteralmente "perdere presa" ai batteri attaccati alla vescica, facilitandone l'espulsione. Ottima in questo senso anche l'ananas, il cui succo può essere mixato a quello del mirtillo. Allo stesso modo possiamo mescolare 1- 2 cucchiai di aceto di sidro di mele con 1 bicchiere d'acqua e bere il rimedio due o tre volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi. Attenzione a non esagerare con le dosi per evitare di peggiorare il bruciore.

Se stiamo combattendo contro la cistite, è importante tenere l'intero corpo in equilibrio, a partire dai probiotici. A differenza di quanto non pensiamo, i batteri buoni non vivono solo nel nostro intestino, ma anche nell'apparato urogenitale. L'infiammazione da cistite può avere nei probiotici, gli antagonisti perfetti per sconfiggere i batteri che l'hanno causata.

Rimedi naturali contro la cistite, i decotti a base di erbe mediche

Ci sono poi molte erbe officinali amiche della nostra salute intima, con cui possiamo fare ottimi decotti da bere durante la giornata per attenuare i sintomi della cistite. Una di queste è l'uva ursina, che grazie ad un suo composto, l'arbutina, aiuta a debellare le infezioni urinarie. Mettiamo a bagno 1 parte di foglie di uva ursina in 5 parti d'acqua e portiamo a bollore. Facciamo bollire per una decina di minuti e lasciamo infondere per altri 15.

L'infuso va bevuto filtrato, tre volte al giorno per circa 5 giorni, ma non è adatto alle donne incinte o in fase di allattamento. Allo stesso modo le donne in gravidanza, specie nel primo trimestre, dovrebbero evitare tisane a base di equiseto e dente di leone, che invece tutte le altre possono adoperare in tutta tranquillità per combattere la cistite.

Chiediamo all'erborista di creare un misto fra le due erbe, che possono anche essere utilizzate da sole, se preferiamo e mettiamo ad infondere 2 cucchiai del composto in una tazza di acqua per 15 minuti, poi filtriamo e beviamo. Il rimedio va consumato 2-3 volte al giorno. L'effetto diuretico è normale.

Adatta anche alle gestanti è poi la tisana allo zenzero, un cucchiaino di zenzero grattugiato fresco per ogni tazza di acqua bollente. Mescoliamo, copriamo e lasciamo leggermente intiepidire, poi aggiungiamo mezzo cucchiaino di miele grezzo biologico e beviamo. Zenzero e miele vantano ottime proprietà antibatteriche e antinfiammatorie e per avere benefici il trattamento va ripetuto per una settimana, bevendo l'infuso tre volte al giorno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Simona

conoscevo solo il succo di mirtillo, suggerimenti molto buoni

2 mesi fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione