ERBORISTERIA

Cervicale: i rimedi della nonna per far passare il dolore

LEGGI IN 2'

Il dolore cervicale è uno dei problemi più frequenti da affrontare, soprattutto nella stagione invernale, quando le temperature più basse e soprattutto i temuti colpi di freddo, possono mettere a dura prova la salute del nostro collo. Ma la classica cervicalgia non è un fastidio che ci tormenta solo nei mesi gelidi dell'anno. Al contrario, le cause che la possono scatenare sono molteplici e senza tempo.

La postura errata alla scrivania, così come la sedentarietà, sono certamente due altre situazioni che ci mettono a rischio dolore cervicale. Ovviamente per avere sollievo dal dolore si può agire per via farmacologica, utilizzando i classici antinfiammatori, ma c'è anche una strada alternativa che si può percorrere, meno invasiva e con meno effetti collaterali.

Ovviamente parliamo dei rimedi della nonna, che ci possono aiutare a liberarci dal male al collo e alle spalle, rendendoci più fluidi nei movimenti e permettendoci di affrontare la nostra giornata senza la classica sensazione di fastidio, dolore e rigidità che accompagna il problema.

Attenzione però, prima di affidarsi ai rimedi naturali è importante capire la natura della nostra cervicalgia, perché le soluzioni per sedarne gli effetti negativi possono essere diametralmente opposte a seconda dei casi.

Le nostre ave sapevano bene, in maniera del tutto empirica, che la cervicale dolorante a causa di contratture muscolari può essere curata con il calore, dal classico asciugamano bagnato con acqua bollente, da mettere nella zona incriminata, fino al massaggio con del semplice olio di oliva, insistendo dove fa più male.

Ma se la cervicalgia è frutto di un'infiammazione acuta, la terapia più corretta è invece quella del freddo, con impacchi di ghiaccio o con gel di arnica (tenuto in frigorifero), da applicare dove duole senza spalmare, onde evitare di generare calore con il massaggio.

Anche l'aceto di sidro di mele è un ottimo antinfiammatorio naturale, in grado di ridurre il dolore. Basta imbevere una bandana di cotone o una salvietta con il prodotto e far aderire bene il tessuto bagnato su collo e muscolo trapezio. Lasciamo agire un paio d'ore e ripetiamo l'operazione due volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.

Un vecchio rimedio molto efficace, per sciogliere la muscolatura della zona cervicale quando è contratta, è poi il solfato di magnesio, che oggi si trova in commercio con il nome di Sali di Epsom. Si tratta di un rilassante muscolare che riduce edemi e dolore e può essere disciolto in acqua calda per un bagno tonificante.

Teniamo il collo ben immerso nell'acqua per godere sia del calore, sia degli effetti del solfato di magnesio, ma consultiamo il medico se soffriamo di patologie cardiache o problemi di pressione, perché questo rimedio potrebbe non essere adatto alla nostra situazione.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione