SALUTE E BENESSERE DEGLI ANIMALI

Pelo maleodorante nel cane, come eliminare i cattivi odori in modo veloce

LEGGI IN 2'

Chi ha in casa uno o più cani lo sa, il pelo dei nostri amici a quattro zampe, nonostante le nostre cure e attenzioni per mantenerlo pulito e in salute, emana spesso cattivi odori. Questo problema si acuisce col caldo, in quanto gli eventuali residui di cibo che si attaccano al musetto o alle zampe (diciamo la verità, durante la pappa è facile veder volare di tutto e ovunque), possono fermentare e puzzare.

Inutile dire poi che se il nostro pet è abituato ad andare in giardino o in campagna, è facile capire come il suo pelo possa essere sottoposto a più stress "olfattivo". Terra, fango, foglie e frutti marci, rimanenze di cibo lasciate dagli animali selvatici o insetti, come le cimici, possono inserirsi nella pelliccia di Fido, rendendola maleodorante.

In linea di massima, in questi casi, è bene fare un bagnetto al cane per una questione di igiene ma anche di salute, asportando via dal pelo ogni traccia di sporcizia. Tuttavia, non si può ricorrere al bagno troppo di frequente, sia perché spesso è fonte di ansia per il nostro amico a quattro zampe, sia perché i lavaggi aggressivi possono seccare la cute e anche opacizzare il pelo.

Durante l'estate va bene farlo una o al massimo due volte al mese, preferendo saponi neutri, mentre in autunno-inverno è preferibile limitarsi ad una tantum. Ottimo è il sapone di Marsiglia puro, delicato ma in grado di eliminare i cattivi odori in modo molto efficace. Fra un bagno e l'altro possiamo invece pulire e deodorare il pelo del cane con un panno di cotone bagnato con acqua e aceto di mele, un prodotto economico e dai mille usi.

Immergiamo la salvietta nella soluzione, strizziamola bene e passiamola sul manto del nostro pet, insistendo nelle zone che si sporcano più di frequente, come muso e zampe. Se abbiamo il dubbio che il cattivo odore derivi dalle zone genitali, possiamo acquistare nei negozi di animali delle salviette umidificate per l'igiene intima dei nostri pelosetti.

Passiamola in modo delicato dove serve, tenendo su la coda, eventualmente passando dopo una velina di carta per eliminare ogni traccia di umido rimasta. Se poi la fonte dei cattivi odori è il pelo delle zampe, perché Fido, come la maggior parte dei cani, ama impiastricciarsele mentre gioca fuori casa, prepariamo una soluzione a base di acqua tiepida e bicarbonato di sodio, all'interno di un secchio.

Immergiamo una salvietta di cotone nel liquido ben amalgamato, strizziamola bene e usiamola per pulire zampe e polpastrelli del cane, con un movimento che va dall'alto verso il basso. In ultimo ripetiamo l'operazione solo con acqua per eliminare i residui eventualmente rimasti.

Qualunque soluzione scegliamo per la cura e la deodorazione del pelo del nostro cane, ricordiamoci che possiamo migliorarne l'efficacia aggiungendo 1-2 gocce di olio essenziale di limone, menta o lavanda. Attenzione però a non usare mai gli oli puri, ma sempre diluiti, per evitare allergie o arrossamenti della cute del nostro cane.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione