CORSA

Correre d'estate: quando andare e abbigliamento adatto

Quando correvi d'inverno avresti pagato oro per un po' di caldo, ora che è estate non ti dispiacerebbe una boccata di fresco per contrastare l'afa. Non rinunciare alla tua corsetta quotidiana, ma aiuta il tuo corpo a proteggersi dalla calura estiva.
LEGGI IN 3'

Il sole è energia e forza, l'estate ti mette addosso tanta voglia di fare, per questo ti butti a capofitto in nuove avventure, impegni, vacanze, senza rinunciare al tuo running quotidiano.

Ti tieni in forma all'aria aperta senza patire tutto quel freddo invernale: la bella stagione ti mette ancora più voglia di uscire e correre, senti i muscoli più flessibili, il corpo risponde meglio agli stimoli, la vitamina D che arriva dal sole ti dà una marcia in più.

Ma non devi sottovalutare gli effetti del caldo sul tuo corpo sotto sforzo: ecco allora un vademecum dove puoi trovare consigli utili per proteggerti dai raggi solari, climatizzando correttamente il corpo ed evitando di assorbire il calore esterno per quanto possibile. Ecco allora qualche consiglio utile per capire meglio quando andare a correre d'estate, che tipo di abbigliamento è opportuno indossare e cosa è bene sapere prima di cimentarsi nella corsa estiva.

Quando andare a correre d'estate?

Non è sempre il momento giusto per correre: non andare a correre alle 12 quando il sole è a picco e l'insolazione è assicurata, ma ritagliati dei momenti freschi: preferisci il mattino presto o la sera dopo il lavoro. Sono due momenti perfetti poichè il primo mette in moto l'organismo per affrontare al meglio la giornata, il secondo ti aiuta ad eliminare lo stress accumulato dopo 8 ore di lavoro.

Come vestirti per andare a correre

cerca di utilizzare tessuti tecnici traspiranti: permettono di far evaporare caldo e sudore. Questo consigliovale per pantaloncini e magliette, ma anche per i calzini: evita le calze di spugna e quelle di cotone che trattengono il sudore ed aumentano il rischio della formazione di vesciche. Ne esistono di rinforzate nei punti in cui l'usura è maggiore e dotate di cuciture piatte contro lo sfregamento. Buoni calzini fanno la differenza per il comfort dei tuoi piedi: è uno dei pochi elementi su cui non dovresti lesinare la spesa. 

Via libera all'abbigliamento comodo, non eccessivamente aderente, che garantisca la traspirazione. Se preferisci correre nelle ore serali, non uscire mai senza un giubbotto catarifrangente, così sarai ben visibile al buio; se pensi che un giacchino ti dia troppo fastidio durante la corsa, opta per le apposite fascette catarifrangenti che circondano braccia e caviglie: la sicurezza è troppo importante per pensare di poterne fare a meno.

Cosa portare con te

La pelle e gli occhi vanno sempre protetti. Indossa occhiali da sole adeguati alla corsa e che non ti diano fastidio:saranno utili per prevenire possibili problemi alla vista causati dai raggi solari e gran mal di testa! Per la pelle di viso, braccia e gambe usa la crema solare: se non hai ancora preso il sole al mare e la pelle non è abituata sarebbe buona norma una protezione elevata (almeno una 30) mentre se sei già olivastra o bella abbronzata… una bassa protezione basterà!

Prima e dopo: l'acqua

L'idratazione del corpo è importante in qualsiasi stagione, in particolar modo prima di uno sforzo fisico, perché l'organismo deve capitalizzare l'acqua per affrontare meglio la fatica.

Non aspettare di sentire la sete per idratarti, ma bevi prima e dopo la corsa, se necessario anche durante, magari facendo un percorso che ti permetta di fermarti ad una fontanella.

Avere sete è già un segnale di una consistente perdita idrica con conseguente diminuzione delle prestazioni fisiche. Se incamerare acqua non ti basta e senti ancora molto caldo, prova a inumidire i vestiti e bagnare i capelli, ti darà un momentaneo sollievo e raffredderà la temperatura corporea.

In alternativa all'acqua, a fine prestazione, bevi un integratore di sali minerali per reintegrare quelli persi durante la corsa. L'acqua è la tua alleata preziosa, dentro e fuori!

Ascolta il tuo corpo

Non sei Forrest Gump e non devi salvare il mondo, per cui se senti caldo, fermati! Il colpo di calore in estate può capitare frequentemente; se riconosci i primi sintomi, come nausea, vertigini, stanchezza, mal di testa, devi interrompere la tua corsa e metterti all'ombra.  Riprendi fiato e muoviti solo quando senti che è tutto passato.

Sono poche accortezze da tenere a mente, ma importanti: questi 5 suggerimenti possono davvero fare la differenza e permetterti di godere del tuo running estivo senza problemi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione