SCUOLA DI CUCINA

Basbousa araba, come si prepara la torta di semolino di tradizione mediorientale

LEGGI IN 3'

La conosciamo come Basbousa, ma possiamo sentirla chiamare anche Harisa nei paesi arabi, così come Revani se ci troviamo in Grecia o in Turchia. Qualunque sia il nome con cui la vogliamo nominare, questa squisita torta a base di semolino è famosa in tutto il mondo e, oltre al sapore vellutato, è caratterizzata anche da un'estetica inconfondibile, data dalla guarnizione con mandorle sgusciate, solitamente intere, incastonate nella parte superficiale dell'impasto.

La ricetta originale della Basbousa, come possiamo immaginare, non è unica, sia nella scelta degli ingredienti, sia nella decorazione, dove le mandorle sono spellate, con la pellicina o anche fatte a lamelle. Per quanto riguarda l'impasto, le influenze del luogo ne determinano gli ingredienti, vedendo togliersi e aggiungersi prodotti come lo yogurt intero bianco, quello aromatizzato alla vaniglia o la farina di cocco.

Altra cosa da dire è che la Basbousa ha due preparazioni, quella della torta di semolino e quella dello sciroppo aromatizzato, che andrà versato sulla superficie alla fine. Il consiglio d'oro è di iniziare proprio da quest'ultimo, in modo da avere tutto il tempo per aggiungere, una volta freddo, le acque aromatiche, facilmente reperibili nei grandi magazzini e nei negozi di articoli per pasticceria.

Ingredienti per la torta di semolino

  • 2 tazze di semolino
  • 1 tazza di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 3 cucchiai di sciroppo di zucchero (va bene anche sciroppo d'agave)
  • 1 tazza di latte intero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 35gr di burro fuso
  • ½ tazza di farina di cocco (opzionale)
  • Mandorle 

Ingredienti per lo sciroppo di copertura

  • 1 tazza di zucchero ½ tazza di acqua
  • 1 cucchiaio di succo di limone spremuto fresco
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d'arancio
  • 1 cucchiaio di acqua alle rose

Preparazione della torta Basbousa araba

Come detto iniziamo dalla preparazione dello sciroppo aromatico, mettendo lo zucchero e l'acqua in un pentolino e portando a bollore. A questo punto aggiungiamo il succo del limone appena spremuto e lasciamo sobbollire per qualche minuto, dopo di che spegniamo e lasciamo raffreddare. Quando sarà fresco, versiamo anche l'acqua di fiori d'arancio e quella alle rose, mescolando bene.

Passiamo ora alla torta di semolino, mescolando in una ciotola la semola, lo zucchero ed eventualmente la farina di cocco, più il lievito. Aggiungiamo gradatamente il burro fuso, l'estratto di vaniglia e lo sciroppo di zucchero, amalgamando con cura. In ultimo versiamo il latte a filo e mescoliamo con una spatola o con le mani. La consistenza dell'impasto dovrà essere simile ad una frolla morbida.

Versiamo la miscela nello stampo per torte imburrato, livelliamo la superficie e copriamo con la pellicola, poi mettiamo a riposare il tutto in frigo per almeno mezz'ora. Passato questo lasso di tempo tiriamo fuori, pratichiamo delle striature con un coltello sull'impasto, come una sorta di griglia e inseriamo una mandorla in ciascuna sezione.

Cuociamo in forno già caldo a 185° C per circa 40 minuti o comunque fino a quando il dolce non è ben dorato. Scaldiamo lo sciroppo di copertura e versiamolo sulla torta di semolino appena sfornata, avendo cura di coprirla completamente, bordi compresi.

Lasciamo raffreddare completamente la nostra Basbousa araba prima di tagliare in rombi e servire. 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione