COME FARE LE ALBICOCCHE CANDITE DA USARE PER LE NOSTRE TORTE ESTIVE

albicocche candite, ricette estive, dolci

Le albicocche candite, anche se hanno un procedimento lungo, sono molto facili da fare in casa seguendo alcuni accorgimenti

L'albicocca è uno dei frutti dell'estate. Piccola e ricca di sapore, dolce ma anche leggermente asprina, è uno dei prodotti più apprezzati della stagione calda, protagonista di macedonie, frullati freschi e sorbetti. Ma non solo, perché questa piccola delizia si presta benissimo anche ad essere glassata o essiccata per diventare un ingrediente speciale per i nostri dessert estivi.

Per fare le albicocche candite, da utilizzare per decorare le torte fredde o per dare più sapore al gelato fatto in casa, servono pochi ingredienti e anche poca manualità. Il procedimento è infatti più lungo che complicato, visto che la ricetta ci chiede di ripetere la stessa procedura più volte, fino a quando la frutta non sarà candita a dovere.

Un modo per accorciare i tempi tecnici è quello di utilizzare le albicocche disidratate, che possono essere immerse nello sciroppo di acqua e zucchero solo una volta, prima di essere lasciate a riposare in attesa di essere usate. Se invece utilizziamo il prodotto fresco, mettiamo in conto fasi di riposo di 24 ore fra un bollore nello sciroppo e un altro, procedura che ci permette di ottenere una canditura ottimale.

Ingredienti

  • 30 albicocche
  • 400ml di acqua (più altra per l'ammollo)
  • 350gr di zucchero semolato
  • Il succo di un limone filtrato
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio

Procedimento

Mettiamo le nostre albicocche ancora intere in una ciotola insieme al bicarbonato e lasciamo in ammollo per 15-20 minuti. Poi scoliamo e sciacquiamo la frutta sotto l'acqua corrente, dopo di che tagliamo i frutti in due ed eliminiamo il nocciolo interno.

Prendiamo una casseruola ampia e versiamo l'acqua, lo zucchero e il succo del limone, portiamo ad ebollizione a fuoco dolce, poi tuffiamo dentro la frutta e facciamo cuocere per una ventina di minuti. Passato questo lasso di tempo, spegniamo la fiamma, copriamo e lasciamo raffreddare per 24 ore.

Il giorno successivo ripetiamo l'operazione: facciamo bollire il composto per 20 minuti e poi facciamo raffreddare per altre 24 ore. Questo processo andrà ripetuto per circa 4-5 volte, fino a quando la parte liquida dello sciroppo non si sarà ridotta al minimo e le nostre albicocche non saranno ben caramellate.

A questo punto possiamo trasferire le albicocche candite su un piatto di ceramica a raffreddare. Per la conservazione possiamo metterle in vasetti di vetro, da tenere in frigo fino all'utilizzo.

Consiglieresti questo articolo?

Certo e so già chi lo deve assolutamente leggere

Non vedo l’ora di parlarne con tutte!

Certo e so già chi lo deve assolutamente leggere

Non vedo l’ora di parlarne con tutte!

COSA NE PENSI ?

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione
close