IDEE E TENDENZE

Come pulire i lampadari

LEGGI IN 2'

Come si effettua la pulizia dei lampadari? E come si puliscon i lampadari con le gocce di cristallo? I lampadari sono sempre una scelta difficile quando si tratta di arredare casa, spesso va a finire che ci si “innamora” dell’oggetto e si acquista un lampadario senza pensare minimamente a quando sarà ora di pulirlo! È incredibile quanta più luce possa emanare un lampadario pulito e “liberato” dalla polvere ma bisogna procedere con attenzione per non danneggiarlo e soprattutto adottare tecniche diverse a seconda del materiale in cui è costruito.Per prima cosa è necessario staccare la corrente: ogni operazione di pulizia va effettuata con l’impianto elettrico spento. Un’altra precauzione per evitare spiacevoli incidenti domestici come le scottature è quella di aspettare che le lampadine si siano raffreddate prima di procedere alla pulizia. Un’ultima operazione preliminare molto importante è quella di coprire la zona sottostante il lampadario con vecchi fogli di giornale o un telo: ti stupirai di quanto sporco scenderà dal tuo lume! A questo punto tutto dipende dal materiale e dal design del lampadario che avete in casa.

Leggi anche la guida per organizzare le pulizie della casa!

Come pulire un lampadario

Per un lampadario che abbia il paralume di tessuto utilizza un piumino in microfibra ed elimina la polvere “a secco” evitando di bagnare la stoffa: potrebbero formarsi aloni difficili da rimuovere e che anzi diventerebbero più visibili a lampadario acceso.Se il lampadario ha dei bicchieri in vetro facilmente smontabili puoi preparare una bacinella con acqua calda (ma non bollente: è bene fare attenzione quando i materiali sono delicati) nella quale immergerai il bicchiere insieme a ammoniaca o utilizzando un normale detersivo sgrassante. Pulisci invece il basamento del lampadario con uno straccio asciutto.

Leggi anche la guida sui lampadari fai da te semplici.

Come pulire un lampadario con gocce di cristallo

Per i lampadari più elaborati, con gocce pendenti di vetro o di cristallo, puoi provare il sistema che segue per evitare di rimuoverle e smontare un lampadario tanto complesso! Prendi un bicchiere piuttosto grande e riempilo con acqua e aceto bianco in uguale quantità, poi aggiungi una goccia di detersivo per piatti o di sgrassatore. Mescola bene ma non riempire il bicchiere. Immergi quindi una goccia alla volta e strofina leggermente, poi lascia sgocciolare. Se le gocce sono molto sporche passale con un panno asciutto. Il tocco finale per far risplendere il vetro è una passata con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol.

Se decidi di pulire e smontare un lampadario in stile veneziano, e quindi molto complicato, ti consigliamo di prendere nota con uno “schema” di come sono disposte le varie componenti, per non impazzire al momento del riassemblaggio. Ricorda infine di passare bene anche le lampadine prima di rimontarle, stando attenta a non bagnare il basamento dove si avvitano!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Carmen

io uso sempre l aceto e un panno umido

5 mesi fa
Franca

Sicuramente da provare per fare risplendere il mio vecchio lampadario di cristallo...

1 anno fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione