IDEE VERDI

Pulizie di casa con il dentifricio: consigli e trucchi

LEGGI IN 2'

Avanzi di dentifricio? Tubetti rimasti a metà che avevi dimenticato da qualche parte nei meandri del tuo beauty case o dell’armadietto del bagno? Niente paura, ecco alcuni trucchi per non disperdere più una sola goccia di dentifricio, ma incanalarlo, invece, verso un utilizzo più accorto, quello delle pulizie domestiche.

Il dentifricio è una pasta composta da sostanze poco abrasive, utili quindi principalmente per pulire e lucidare, ma anche per coprire i cattivi odori. Insomma, questo prodotto si rivela particolarmente utile anche nel campo delle faccende di casa, lì dove non te lo saresti mai aspettato.

Pulizie di casa con il dentifricio: trucchi e dritte

In qualità di ottimo lucidatore, se porti occhiali con lenti antiriflesso, prova a lucidarle con il dentifricio stendendo una piccolissima quantità di prodotto sulle lenti e passando con un dito. Risciacqua quindi il tutto sotto l’acqua corrente, avendo cura di eliminare tutti i residui e asciuga. Se non è abbastanza, il dentifricio rappresenta anche un grande alleato per eliminare alcune macchie dagli abiti. Quando la macchia è persistente, prova a stenderci sopra uno strato sottile di dentifricio, lasciandola agire per circa mezz’ora. Lava quindi il capo, come faresti in circostanze normali e con il solito detersivo.

Parlando di macchie, come non citare gli effetti miracolosi del dentifricio su quelle dei tappeti? Anche su queste puoi tranquillamente stendere un velo di dentifricio, lasciare agire e lavare, come fai di solito.

Se lo schermo del tuo cellulare o il cristallo dell’orologio si presentano, dopo anni di utilizzo, rigati e rovinati, prova a strofinare il dito con un po’ di dentrificio sulla superficie, salvo poi passare bene con uno straccio inumidito: lo schermo non sarà solo più luminoso, ma le rigature appariranno attenuate!

In casa puoi utilizzare il dentifricio per lucidare i tuoi gioielli in argento (scopri anche come pulire l'argento) o per togliere dalle mura le scritte lasciate da matite e pastelli. Passa il prodotto con uno straccio umido e lascia agire il dentifricio passando successivamente con un altro straccio umido. La stessa cosa vale per porte e finestre in legno macchiate di acqua, che, con il dentifricio, torneranno come nuove.

Infine la doccia, ambiente nel quale si accumula molto calcare, sporco e muffa. Inumidisci per bene una spugna e passa le macchie più persistenti con del dentifricio, meglio se sbiancante. Pulisci le porte della doccia con energia, seguendo un movimento circolare e lascia qualche minuto a riposare, per dare tempo al prodotto di agire sulla superficie. Sciacqua con abbondante acqua e torna a far splendere la tua doccia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione