CUCINA

Come pulire l'alluminio della caffettiera

LEGGI IN 2'

La tazzina di caffè e la caffettiera sono due degli oggetti che più rappresentano gli italiani e l'Italia nel mondo; del resto - in molte case - il caffè è un vero e proprio rituale al quale non si rinuncia, sia dopo pranzo che in altri momenti della giornata. È facile intuire, dunque, come la caffettiera sia uno degli strumenti in assoluto più utilizzati in cucina ed è inevitabile che necessiti di manutenzione. A questo punto – però – la questione si fa spinosa: ci sono due diverse correnti di pensiero, ovviamente contrapposte come spesso accade in Italia (Guelfi contro Ghibellini, destra contro sinistra, more contro bionde etc.). Ma come pulire l'alluminio della caffettiera?

La prima di queste correnti sostiene che la caffettiera in alluminio debba solo essere sciacquata e non pulita: è proprio l'assenza di pulizia a dare al caffè il suo inconfondibile sapore. Sulla barricata opposta l'altra corrente di pensiero: la caffettiera va necessariamente pulita, ne va dell'igiene della cucina e della salute di chi la utilizza. Se appartieni alla seconda scuola di pensiero, ecco alcuni suggerimenti su come pulire l'alluminio della caffettiera in maniera efficace.

Scopri anche come pulire la macchina del caffé espresso.

La pulizia della parte esterna della caffettiera è tutto sommato semplice: bastano una spugna morbida, per non rigarla, e un prodotto per rendere lucido l'alluminio come ad esempio Sidol per metalli. Quando si strofina, sarà necessario un po' più olio di gomito nella parte inferiore, che risulterà annerita dalla fiamma del fornello. Per la parte interna, compresi filtro e guarnizione, serve invece maggiore attenzione.

Scopri anche come pulire l'alluminio.

Per rimuovere le eventuali incrostazioni presenti puoi affidarti a rimedi naturali. Se il filtro presenta delle incrostazioni particolarmente ostiche da rimuovere, lo puoi mettere a bagno in un contenitore con acqua bollente e un bicchiere di aceto, lasciando agire per mezz'oretta. Al termine della procedura, puoi lavarla con un detersivo per piatti come Nelsen Limone, che sgrassa le superfici interne della caffettiera.

Infine la guarnizione: prima di pulirla controlla che non sia deformata - poiché in tal caso andrà sostituita – altrimenti procedi con la pulizia strofinando la gomma con un panno e un po' di detergente o in alternativa aceto. Entrambe le soluzioni sono valide per eliminare i residui di caffè presenti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Giuseppina

Coniglio utile

1 anno fa
Giuiseppina

pulire con la retina

1 anno fa
Silvia

grazie ottimo...anch'io sapevo che non si puliva ora usero' acqua e aceto..grazie

2 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione