CRESCERE SICURI

La sicurezza in culla

LEGGI IN 2'

Quando arriva un bambino la tua casa si trasforma e gli spazi, prima pensati per una convivenza tra adulti, si modificano e diventano "a prova di neonato". Quando il piccolo comincia a gattonare la tua casa deve essere pronta ad accoglierlo, così come deve farlo la culla nei primi mesi di vita.  

Soprattutto nelle prime settimane la culla sarà il nuovo habitat del bambino e dovrà presentarsi libera da qualunque impedimento ed impiccio in eccesso, assicurare uno spazio confortevole, pulito e a prova di piccino! Scopri come attrezzarti per accogliere il piccolo in tutta sicurezza!

La scelta della culla

Prima di effettuare una scelta consapevole della futura culla del piccolo, è bene ricordare i requisiti che fanno della stessa un elemento sicuro e confortevole. Le principali caratteristiche sono racchiusi in quattro differenti attributi: leggera, maneggevole, piccola e sicura.
Qualsiasi prodotto rifletta queste quattro caratteristiche di base potrà essere considerato un’ottima scelta. L’importante è non dimenticare che la culla ospiterà il piccolo dalla nascita fino almeno al settimo mese di vita e dovrà dunque dimostrarsi particolarmente robusta e capace di sostenere il peso del piccolo in costante crescita. Quando il bambino manifesterà il suo disagio o avrà raggiunto un’altezza tale da stare scomodo nella culla, si dovrà necessariamente passare al lettino.

Il materasso

Il materasso deve necessariamente essere duro e largo, senza lasciare spazi ai bordi dove il bambino potrebbe cadere o "affondare". L’altezza massima dipenderà da quella delle sponde della culla che dovranno emergere di almeno 27,5 centimetri, come da consiglio degli esperti.
Sono da evitare le imbottiture, i cordoncini e i nastri decorativi, tutti elementi particolarmente pericolosi per l’incolumità del tuo piccolo, ma preferire piuttosto più strati di coperte leggere da togliere e mettere all’occorrenza.

Morbidezza igienica

Il materasso più sicuro e igienico è il futon, un prodotto realizzato con cotone grezzo non lavorato e dotato di un forte isolante termico, in grado di assorbire e traspirare in modo molto efficace. Questo modello si presta alla perfezione a sostenere il corpo fragile del bimbo, soprattutto nei primi mesi quando il piccolo vive una fase di sviluppo e formazione.
Il futon si modella assecondando il corpo del bambino, scongiurando la creazione di buchi e infossamenti che andrebbero a colpire la colonna vertebrale del neonato. Le alternative sono i più classici materassi in lana di pecora, che contengono una fibra capace di assorbire l’umidità in modo efficace e di prevenire le cariche elettrostatiche.

Avvertenze utili

Generalmente i bambini molto piccoli non hanno bisogno del cuscino e viene consigliato dai pediatri di non utilizzarlo, a meno che non sia molto sottile. Questa precauzione necessaria è molto utile anche per prevenire quello che è il pericolo principale: il soffocamento nel sonno del neonato.
Anche le sbarre della culla possono essere riparate da un’imbottitura paracolpi che, però, non deve essere assicurata con nodi e laccetti rivolti verso l’interno della culla, né deve essere troppo "spugnosa", per agevolare la corretta respirazione del piccolo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione