CONSIGLI UTILI

Nidi di vespe in casa: come affrontarli

LEGGI IN 2'

È arrivata l’estate e con essa anche tutti i fastidiosi insetti che si infilano nelle nostre case attraverso finestre e porte. Oltre a formiche e zanzare, un grosso problema può essere rappresentato dalle vespe: creature innocue, fino a che non iniziano a sentirsi minacciate.

Ma come possiamo evitare che questi insetti si intrufolino in casa minacciando la nostra quiete? Ecco qualche dritta per affrontare queste situazioni.

Un primo metodo per tenerle lontane è quello di bruciare del caffè. Prendi un contenitore resistente al calore, come un posacenere o una tazza, mettici un po' di polvere di caffè all'interno e bruciala con un accendino. Appoggialo sul davanzale e lascia che bruci lentamente: l'aroma intensissimo che si sprigionerà è fortemente sgradito alle vespe, che ci penseranno due volte prima di ripassare per di là.

Vicino alle finestre e agli angoli della casa possiamo anche posizionare altri prodotti come naftalina, pastiglie di canfora o dei recipienti con ammoniaca. Mi raccomando, quando utilizzi questi prodotti, assicurati che non entrino in nessun modo a contatto coi bambini. In particolare la canfora, se inalata, può essere molto pericolosa.

In giardino e dentro casa è una buona idea tenere delle piante o delle candele alla citronella, nota per essere un grande repellente contro tutti gli insetti.

Che fare se nonostante questi accorgimenti ci rendiamo conto che il nido delle vespe si trova proprio nel nostro giardino, o addirittura dentro casa?

Per localizzarlo, basterà seguire le vespe e scoprire dove vanno. I nidi di solito si trovano in luoghi nascosti e tranquilli, come controsoffitti, camini, solai e cornicioni. A volte nidificano negli interstizi tra le finestre e le persiane. In giardino possiamo trovarli tra i rami degli alberi o sotto la corteccia.

Una volta individuato il nido, copri tutte le parti scoperte del tuo corpo e preparati alla battaglia. Per combattere potrai usare alcuni trucchi facilmente realizzabili:

- Spruzzare dell’acqua e sapone sul nido e aspettare che muoiano soffocate;

- Costruire una trappola fai da te tagliando il terzo superiore di una bottiglia di plastica e graffettandolo, capovolto, al resto della bottiglia. Dentro la bottiglia mettere un po’ di acqua e sapone e sul bordo spalmare un po’ di marmellata: le vespe, tentando di mangiarla, cadranno nella bottiglia e annegheranno;

- Utilizzare un repellente o un insetticida da spargere sull’ingresso e sull’uscita del nido. In poco tempo tutte le vespe verranno infettate.

Pronta a vincere la guerra contro gli insetti?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Maria teresa

se torneranno quest'estate provero' con acqua e sapone.

1 mese fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione