ALTRI AMBIENTI

Come sarà la casa del futuro con gli elettrodomestici smart

LEGGI IN 2'

Il frigo ti manda un messaggio sullo smartphone per avvisarti che il latte sta per scadere. La lavatrice ordina l'ammorbidente via e-commerce quando è finito. Le finestre si chiudono da sole appena inizia a piovere e le luci a LED si accendono e si spengono quando entri ed esci da una stanza. Sembra fantascienza, invece è la realtà. 

Stiamo parlando di domotica avanzata, prototipi che saranno lanciati sul mercato tra qualche anno, ma sono già disponibili in commercio alcuni modelli evoluti, che possono davvero semplificarti la vita, ridurre i consumi domestici, risparmiare o evitare costi superflui.

Esistono già linee di elettrodomestici, come quelli di Electrolux, in grado di collegarsi a un'app: puoi impostare il timer del forno o regolare l'intensità della fiamma sul fornello semplicemente sfiorando lo schermo dello smartphone, mentre sei in un'altra stanza. 

Nest, il termostato intelligente progettato dalla Apple, si sintonizza sulle tue abitudini: capisce da solo quando in casa non c'è nessuno e si programma per risparmiare energia. In autunno arriverà un sistema ancora più sofisticato, HomeKit, che permetterà di connettere gli elettrodomestici di tutta la casa e gestirli da remoto.

Alcune cappe aspiranti e purificatori d'aria hanno dei sensori che rilevano la presenza di molecole nocive per la salute, per esempio certi tipi di acari o muffe, e si attivano da soli quando la qualità dell'aria è sotto il livello di guardia, ad esempio in caso di inquinamento o polveri sottili.

Il sistema di Home Chat progettato da LG ti permette di impostare la lavatrice o la lavastoviglie in modo che ti avvisino via Whatsapp quando hanno finito il ciclo di lavaggio. Il tablet Kitchen Concept di Whirpool si trasforma in un piano a induzione su cui puoi appoggiare le pentole e cuocere i cibi.

Senza guardare troppo lontano, ormai tutte le lavatrici in commercio sono in grado di capire quanto è sporco il bucato e di dosare il detersivo, la durata del lavaggio e la quantità d'acqua, con un risparmio quasi impensabile rispetto a modelli di una decina d'anni fa. Idem le lavastoviglie. Un buon motivo per pensare all'acquisto di un modello più recente, sognando un futuro prossimo in cui gli elettrodomestici faranno quasi tutto da soli.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Giuseppina

Quando lo acquisterò, proviamo

1 anno fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione