INTERNI

Mai più insetti in casa tua

LEGGI IN 3'

Torneranno, questo è quasi certo, ma l’accoglienza che troveranno sarà ben diversa. Per non esagerare con gli insetticidi, utili, ma non sempre molto indicati, specialmente negli ambienti deputati alla conservazione e alla preparazione di cibi e alimenti, puoi ricorrere a qualche trucco altrettanto efficace. Senza dimenticare la prevenzione, che è senza dubbio l’arma più potente a tua disposizione. Vediamo insieme le regole per mantenere una casa libera da presenze moleste che, se sottovalutate, possono anche provocare spiacevoli conseguenze per la nostra salute.

Formiche.
Tieni gli occhi bene aperti. Approfitta di ogni momento per controllare i terrazzini e scorgere movimenti sospetti, ma tieni d’occhio anche le finestre, i davanzali e qualsiasi altra apertura metta in comunicazione l’esterno con l’interno di casa tua. Discorso a parte meritano i muri esterni. Le formiche si arrampicano senza problemi anche sulle pareti più lisce e possono raggiungere con estrema facilità anche i piani più alti dei palazzi. Tuttavia sono spesso agevolate da edere e rampicanti che non solo mostrano loro la strada, ma anche le attirano. Quindi se sei perseguitata dalle formiche, te le trovi in terrazzino, in cucina,in dispensa e persino in camera da letto, non esitare a ripulire e sfoltire eventuali rampicanti. In secondo luogo preoccupati di tenere in ordine terrazzi e davanzali osservando continuamente vasi di fiori e altri ‘nascondigli’ che possono offrire riparo a qualche colonia di piccoli insetti neri. A questo punto blocca le loro scorrerie tracciando delle linee con una miscela di borotalco e peperoncino e interrompendo così i loro sentieri: per loro si tratta di una barriera invalicabile. Difendi in questo modo finestre e porte.

Se malauguratamente le formiche avessero già fatto un nido in casa, individualo e circondalo con la stessa polvere. Te ne libererai in fretta. In alternativa puoi usare una formula che mescoli canfora, menta e aceto prestando, però, attenzione alla canfora poiché non va assolutamente ingerita o messa a contatto con i cibi. Imbevi batuffoli di cotone con canfora, menta e aceto e sistemalo nei punti strategici, oppure versagli ingredienti in un piattino che posizionerai sul pavimento dove di solito vedi passeggiare gli insetti: questo li terrà alla larga.

Scarafaggi.
Sono gli insetti più sgradevoli e probabilmente anche i più pericolosi per la nostra salute. Predilogono i luoghi bui e umidi dove possono anche trovare cibo: la cucina di notte è il loro paradiso. Sono voracissimi, per cui preparagli un pranzo avvelenato che non disdegneranno. Mescola per bene e in parti uguali farina, cacao e borace per bucato. Se preferisci mescola invece zucchero e bicarbonato in parti uguali: avranno lo stesso effetto. Sistema il preparato su un pezzo di carta che appoggerai per terra. Durante la notte gli insetti andranno a banchettare, richiamati dall’irresistibile odore di farina, cacao o zucchero. Ma borace e bicarbonato li faranno morire, eliminando il problema-scarafaggi dopo aver ripetuto per alcune volte il procedimento.

Ma, dicevamo, è soprattutto la prevenzione a fornire un valido aiuto nella lotta agli insetti e spesso basta a fare la differenza. Prevenzione significa pulizia accurata in cucina, in ripostiglio, nella dispensa e dovunque siano conservati degli alimentari. Soprattutto vanno eliminate sempre e perfettamente tutte le briciole. Quando una formica trova un granello di zucchero, una briciola di pane o biscotto, non tarda ad avvertire le compagne che si precipitano alla ricerca di altro cibo. Fai molta attenzione ai sacchetti bucati di farina, zucchero, caffè, cacao, pasta e soprattutto alle scie che si formano quando prelevi un sacchetto bucato dalla borsa della spesa per sistemarlo in dispensa. Le formiche, ma anche gli scarafaggi, troverebbero una facile pista che li conduce dritti all’armadietto: potranno così contaminare quello che si trova all’interno. Ricorda inoltre di sigillare le confezioni aperte e conservare pasta, zucchero e caffè in contenitori ermetici una volta aperti. Infine tieni ben pulito il bidone o il secchio della spazzatura. Anche qui niente briciole o residui di cibo. Inoltre attenzione ai sacchetti rotti e allo sporco che si accumula nei dintorni.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione